Aggressività, innovazione, eleganza, Pininfarina disegna la Ferrari 612 Scaglietti



Disegnata da Pininfarina, la 612 Scaglietti nasce con l'idea di sfornare una vettura ben bilanciata, dotata di motore anteriore e di trazione posteriore, in pieno stile berlinetta sportiva, cercando poi di garantire un comportamento dinamico ed entusiasmante.


L'abitacolo, in grado di ospitare ben quattro posti, è munita di corredi e comfort, garantendo così una qualità di vita a bordo totalmente innovativa.


La Ferrari 612 Scaglietti, lanciata ufficialmente nel 2004, non è una semplice 2+2, ma è il risultato di un progetto ambizioso, di un concetto portato avanti con l'idea di fornire un qualcosa mai visto prima, il tutto onorando Sergio Scaglietti, carrozziere modenese che fra gli anni '50 e gli anni '60 realizzò alcuni dei modelli più famosi del Cavallino.



Il passato glorioso e lussuoso del Cavallino Rampante viene onorato anche sulla 612 Scaglietti, modello dalle caratteristiche uniche e raffinate. L’attenzione che la Ferrari ha

sempre fornito al settore Gran Turismo è particolarmente conosciuta: con l’uscita della 166 Inter nel 1948, si apre l'epoca delle 2+2, delle quattro posti a due porte, dalla guida intrigante, e dagli interni confortevoli. Dal ’48 in poi si verifica un susseguirsi di 2+2 di successo, e la Ferrari 612 Scaglietti non è da meno.


La sigla numerica 612 fa riferimento alla caratteristiche tecniche del motore: 6 indica la cilindrata (5748 cm³ arrotondata), 12 è il numero dei cilindri del propulsore. La 612 Scaglietti ha ripreso quell'eleganza raffinata tipica delle sue antenate, sviluppando un carattere sportivo ideale anche per i lunghi viaggi. Il perfetto equilibrio tra dinamicità e comfort è il tratto peculiare della 612, che da fuori potrebbe essere definita come una Coupé a motore anteriore e trazione posteriore, ma che dentro presenta un abitacolo spaziosa, l'ideale per ospitare quattro persone.



Il telaio, la scocca e la carrozzeria sono interamente in alluminio, garantendo così alla macchina leggerezza e alte prestazioni, su strada e in frenata. La struttura esterna impeccabile presenta la suo interno un potente motore V12 (frutto di un lavoro trentennale), dotato di 48 valvole, che con i suoi 540 CV a 7250 giri consente di raggiungere una velocità massima di 320 km/h.


Ma la vera rivoluzione tecnica firmata Ferrari consiste nel tetto panoramico elettrocromico, con tre regolazioni di filtraggio della trasparenza, che regala ai quattro passeggeri la sensazione di viaggiare a cielo aperto. La vita a bordo della 612 Scaglietti è resa ancora più piacevole grazie alle numerose tecnologie all'avanguardia: l'impianto radio navigatore 2 DIN, garantisce un'acustica all'interno della vettura a dir poco eccellente; l'Hard Disk Drive ha una memoria di 30 GB, e consente di selezionare i brani musicali in base alle preferenze impostate inizialmente; lo schermo video presente all'interno, oltre che per la navigazione e per l'audio, è utilizzabile anche per recepire alcuni canali televisivi nazionali. All'interno è presente anche un climatizzatore. Dall'esterno aggressivo e deciso si passa agli interni raffinati, confortevoli e pomposi.



La 612 Scaglietti garantisce sensazioni strepitose alla guida, grazie alla sua sofisticata tecnologia, ma è anche una vettura studiata per garantire comodità e agevolazioni ai passeggeri durante i lunghi viaggi: la sistemazione dell’abitacolo ha reso possibile l’inserimento di quattro poltrone in un ambiente spazioso ed elegante, permettendo così a chiunque di entrare o uscire comodamente dalla 612.


Tutto ciò deriva dal particolare incernieramento delle porte, che si spostano all’esterno durante la rotazione, e dal dispositivo a comando elettrico easy entry-exit, che interessa il volante e i due sedili anteriori. Anche il vano bagagliaio è notevolmente spazioso, che può accogliere un set di valigie da 6 pezzi, espressamente realizzato da Ferrari.


La qualità delle lavorazioni artigianali e dei materiali inducono ad apprezzare ancor di più ogni più piccolo dettaglio degli interni della 612. Le finiture sono completamente personalizzabili ed è possibile scegliere diverse tipologie di inserti plancia, confezionamento dei sedili e dei pannelli laterali.



La traversa della plancia è disponibile in tre diverse configurazioni: alluminio chiaro, alluminio brunito o sellata, ed è proprio il cliente a sceglierla. Sedili e pannelli possono essere abbinati e personalizzati, in base ai propri gusti, scegliendo o uno stile sportivo o puntando verso una direzione più raffinata.


Le pelli naturali pieno fiore sono caratterizzate da una mano morbida e calda, disponibili in dodici tonalità, e grazie ad alcuni trattamenti produttivi misurati e naturali ne vengono esaltate la morbidezza e l’elasticità, rendendo l’aspetto superficiale e la resa tattile ancora più gradevole.


Gli elementi funzionali inseriti sugli interni sono in tinta con i materiali scelti, come le cinture di sicurezza tono su tono o gli elementi tecnici in alluminio di plancia, pannelli e sedili. I dettagli diventano elementi con funzione decorativa, come l’alluminio che si ritrova nella traversa della plancia, nel blocco delle bocchette d’aria, nei comandi del climatizzatore, nel reostato di comando del tetto elettrocromico, nelle levette del cambio F1 A, nella pedaliera e nel poggiapiedi del passeggero.


Anche le mostrine sulle portiere possono essere abbinate agli interni, e seguono le linee della traversa plancia, che può essere brunita o in alluminio chiaro.

La trasmissione della 612 Scaglietti, secondo l’architettura transaxle, prevede il gruppo cambio posteriore in blocco con il differenziale, con coppia conica e differenziale autobloccante nella stessa fusione.


Lo schema è a sei velocità con sincronizzatori multi cono.


Il differenziale è autobloccante con tarature differenziate 25% in tiro e 45% in rilascio, il tutto per fornire in ogni condizione il massimo equilibrio fra trazione e stabilità Il cambio di tipo F1 contraddistingue tutte le vetture della Ferrari, e sulla 612 Scaglietti la sua applicazione appare perfetta. Grazie al F1-SuperFast, il tempo di cambiata che scende a cento millisecondi, consentendo al conducente di provare una guida decisamente più prestazionale, sportiva e adrenalinica, senza compromettere il comfort provato durante una normale marcia quotidiana, dove la strategia di cambiata è gestita dal programma controllato da Sofast3.


La modalità di cambiata del cambio F1 può essere convertita in SPORT, oltre che dal manettino, anche attraverso il pulsante F1-S sulla plancetta comando F1, permettendo di utilizzare la vettura in due ulteriori combinazioni interscambiali: cambiata in SPORT con il manettino posizionato in COMFORT, oppure cambiata in NORMAL con il manettino impostato sulla modalità SPORT. Il 21 giugno 2007, per celebrare il sessantesimo anniversario della casa costruttrice, venne presentata sul circuito di Fiorano la Ferrari 612 Scaglietti Sessanta. Questa nuova versione, che ha contato soltanto 60 modelli, aveva il tetto panoramico in cristallo, una livrea bicolore e finiture interne ancor più pregiate e raffinate rispetto alla versione del 2004.


SCHEDA TECNICA


Motore


V12-65°

Alesaggio e corsa 89x77 mm

Cilindrata unitaria 479 cm³

Cilindrata totale 5748 cm³

Rapporto di compressione 11.2:1

Potenza massima 397 kW (540 CV) a 7250 giri/min

Coppia massima 588 Nm (60 kgm) a 5250 giri/min


Dimensioni e pesi


Lunghezza 4902 mm

Larghezza 1957 mm

Altezza 1344 mm

Passo 2950 mm

Carreggiata anteriore 1688 mm

Carreggiata Posteriore 1641 mm

Peso a secco 1760 kg

Peso in ordine di marcia 1875 kg

Capacità serbatoio 108 litri


Freni


Anteriore 380x34 mm

Posteriore 360x32 mm


Pneumatici


Anteriore 245/40 ZR 19"

Posteriore 285/40 ZR 19"


Cambio


F1A 6-marce+RM


Prestazioni e consumi


Velocità massima 320 km/h

Da 0 a 100 km/h in 4 secondi

Consumo medio 20,5 litri/100 km

Emissioni CO2 470 g/km

Simone Pietro Zazza

Info Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy nella pagina Info, o inviando una e-mail a staffosservatoresportivo@gmail.com Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.