Ferrari Scuderia Spider M16, il Cavallino celebra il sedicesimo mondiale



Dopo il grande successo della F430, gli ingegneri del Cavallino decidono di lanciare una variante scoperta del modello, con l'intento di celebrare il sedicesimo titolo Costruttori vinto dalla scuderia di Maranello in F1 nel 2008. Proprio per tale motivo, il 9 Novembre 2008 il Cavallino presenta la nuova automobile, ovvero la Ferrari Scuderia Spider 16M.


La sigla 16M indica proprio i sedici mondiali conquistati.

La Scuderia Spider 16M è la nuova sportiva prestazionale aperta a motore otto cilindri centrale-posteriore, progettata per fondere le grandi innovazioni tecnologiche introdotte con la F430 Scuderia, e l'emozione di guidare una vettura scoperta in stile F430 Spider.

La Scuderia Spider 16M può contare sui numerosi strumenti che rendono unica la F430 Scuderia: il cambio F1-SuperFast2, le tecnologie E-DIFF E F1-TRAC, il manettino di tipo Racing, fino ad arrivare all'aerodinamica, curata in ogni piccolissimo dettaglio, e integrata perfettamente al design della vettura, senza compromettere in alcun modo l'efficienza.



Sulla Scuderia Spider 16M ritroviamo, quindi, il diffusore posteriore progettato con una forma nuova, voluta per garantire una riduzione della resistenza e, contemporaneamente, un aumento del carico verticale. L’efficacia del nuovo diffusore posteriore deriva dal nolder specifico sul cofano e dagli sfoghi aria che vanno dal passaruota al paraurti posteriore, generando così l’effetto di lavaggio (brevetto del Base Bleed, sviluppato da Ferrari nel progetto FXX) della sovrappressione nel vano ruota.


Non manca neanche il nuovo brancardo, il quale permette di avere una distribuzione di pressione più uniforme sul fondo, garantendo un maggior carico verticale distribuito uniformemente fra anteriore e posteriore. Da ciò ne deriva un significativo incremento della downforce verticale, ottenendo valori di 75 kg a 150 km/h, ad oltre 300 kg alla velocità massima.



La Scuderia Spider 16M viene realizzata in 499 esemplari unici, dedicati ai clienti appassionati e fortemente legati al Cavallino.

La Scuderia Spider 16M si aggiunge agli attuali modelli otto cilindri a motore posteriore centrale. Quest'auto è facilmente riconoscibile esternamente grazie alle livrea specifica disponibile in due varianti: la configurazione base è nera con contorno grigio, ma in alternativa è disponibile la livrea tricolore nel catalogo di personalizzazione Carrozzeria Scaglietti.


Inoltre sulla griglia posteriore è presente la targhetta celebrativa del sedicesimo Mondiale Costruttori conquistato dalla Ferrari in Formula Uno. Per quanto riguarda gli interni, per contrassegnare l’esclusività della vettura è stata inserita la targhetta Serie limitata realizzata in argento e posizionata al centro della plancia sopra le bocchette di aerazione.



Ulteriori contenuti esclusivi sono il roll bar con guscio esterno in carbonio e l’impianto audio specifico di ultima generazione a cui è possibile abbinare l’Ipod Touch 16 GB personalizzato Ferrari estraibile con alloggiamento sulla vela centrale della plancia.


Dal punto di vista tecnico, la Scuderia Spider 16M è stata progettata per avere un peso a secco di 1340 Kg (-80 kg rispetto alla F430 Spider), e grazie alla potenza di 510 CV erogata dal motore V8 e a un rapporto peso potenza di 2.6 kgCV, assicura prestazioni fenomenali: l'accelerazione 0-100 km/h avviene in soli 3.7 secondi e può raggiungere la velocità massima di 315 km/h. SCHEDA TECNICA Motore


Tipo V8 di 90°

Alesaggio e corsa 92x81 mm Cilindrata unitaria 539 cm³ Cilindrata totale 4,308 cm³ Rapporto di compressione 11,9:1 Potenza massima 375,4 kW (510 CV) a 8.500 giri/min Coppia massima 470 Nm (47,3 kgm) a 5.250 giri/min

Dimensioni e pesi

Lunghezza 4,512 mm Larghezza 1,923 mm Altezza 1,216 mm Passo 2,600 mm Carreggiata anteriore 1,669 mm Carreggiata posteriore 1,616 mm Peso a secco 1,340 kg Peso in ordine di marcia 1,440 kg Distribuzione dei pesi 43% anteriore - 57% posteriore Capacità serbatoio combustibile 95 litri Capacità vano baule 250 litri

Controlli elettronici e cambio

Sistemi CST con F1-Trac (controllo stabilità e trazione)

Cambio F1 Superfast - Elettroattuato 6 marce + RM

Prestazioni


Velocità massima 315 km/h Da 0 a 100 km/h in 3,7 secondi Rapporto Peso secco/Potenza 2,6 kg/CV

Consumi ed emissioni

Combinato (ECE+EUCD) 15.7 litri/100 km Combinato (ECE+EUDC) 360 g/km

Simone Pietro Zazza

Info Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy nella pagina Info, o inviando una e-mail a staffosservatoresportivo@gmail.com Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.