#3 1951: 500 Miglia di Indianapolis, come l'anno prima, nessun team europeo partecipa alla gara!



Tre giorni dopo il Gran Premio corso in Svizzera, i team dovrebbero spostarsi negli Stati Uniti per partecipare alla trentacinquesima edizione della 500 Miglia di Indianapolis, che si disputata mercoledì 30 maggio, poiché valida anche per il Campionato mondiale di Formula Uno quale seconda corsa della stagione del 1951.


Tuttavia, così come nel 1950, alla 500 Miglia di Indianapolis prendono parte solo piloti statunitensi e la vittoria viene conquistata da Lee Wallard che guida una Kurtis Kraft-Offenhauser; lo stesso pilota ottiene anche il giro più veloce in corsa in 1'07"260, alla media di 215.326 km/h.


Al secondo e al terzo posto giungono altre vetture gemelle, la prima condotta da Mike Nazaruk al posto d'onore e l'altra condivisa da Manny Ayulo e Jack McGrath che si dividono i quattro punti validi per il Campionato mondiale piloti di Formula 1 destinati al terzo in classifica.


Ludovico Nicoletti

Info Cookie

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull'utilizzo del sito stesso. Utilizziamo sia cookie tecnici sia cookie di parti terze per inviare messaggi promozionali sulla base dei comportamenti degli utenti. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy policy nella pagina Info, o inviando una e-mail a staffosservatoresportivo@gmail.com Proseguendo nella navigazione si accetta l’uso dei cookie.